Max Ramstein

Ricevo e volentieri pubblico questa riflessione dell’amico Max Ramstein.

“Sono convinto che, per uscire dalla melma di questo nostro brutto mondo di oggi, serva innanzitutto una rivoluzione delle mentalità. Dobbiamo ritrovare le nostre fonti.

Siamo soliti dire che la cultura europea nasce dalla tradizione giudeo-cristiana.

Ma noi, cristiani, sappiamo nulla del pensiero ebraico. Pensiamo che esso si identifichi con la Torah, con il cosiddetto Vecchio Testamento. Invece, ignoriamo tutto del TALMUD, del codice religioso-morale del giudaismo postcristiano, elaborato ad opera dei rabbini Amorrei di Palestina e Babilonia fra il III e il VI secolo. 

Anch’io sono un perfetto ignorante in materia, però ieri ho scoperto qualche cosa su IL LIBRO DEI MILLE SAVI: un’impressionante raccolta di oltre 8000 citazioni di massime, pensieri, aforismi, paradossi di tutti i tempi e di tutti i Paesi, uscita per la prima volta quasi un secolo fa, ma poi regolarmente aggiornata in seguito (esiste anche una versione come e-book su Amazon ma non è l’ultima).

In realtà, le citazioni del Talmud, presenti nel Libro dei Mille Savi, sono pochissime, ma sono una meraviglia di sintesi concettuale e di concisione stilistica.

Eccole tutte di seguito, leggetele bene, vi accorgerete, come me ne sono accorto io, che l’essenziale del filo conduttore che ci può rendere migliori, e che oggi cerchiamo con affanno, era già stato espresso molti secoli fa.

dal TALMUD…

[Beneficenza]

Quando si fa del bene, bisogna farlo con gioia.

Persuadere gli altri a far del bene, è più meritorio che far del bene noi stessi.

[Bontà]

Felice l’uomo che esce dalla vita puro come vi è entrato.

Basta che esista solo un giusto, perché il mondo meriti di essere stato creato.

[Carità]

Il povero fa più bene al ricco accettando la sua carità, di quello che faccia il ricco al povero offrendogliela.

[Dio]

Iddio non chiede che il cuore.

Occorre benedire Dio tanto per il male quanto per il bene.

[Dolore]

Dio fa soffrire coloro che ama.

[Famiglia]

La società e la famiglia sono simili all’arco di un palazzo: tu ne togli una pietra e tutto crolla.

[Fanciullo]

Il mondo non si mantiene che per il fiato dei bambini.

[Giudicare]

Con la misura con cui l’uomo misura verrà pur egli misurato.

[Giustizia]

Chi è pietoso contro i crudeli finisce con l’essere crudele contro i pietosi.

Guai alla generazione i cui giudici meritino di essere giudicati.

[Mondo]

Non fosse che per un sol giusto, il mondo meritava d’esser creato.

[Pace]

La pace è per il mondo quello che il lievito è per la pasta.

[Passione]

Quanto più l’uomo è grande, tanto maggiori sono le sue passioni.

[Pentimento]

Una contrizione sincera è migliore e più efficace di mille flagellazioni.

[Perdono]

Dio ama tre classi d’uomini: colui che non s’adira; colui che non cede la sua libertà; colui che non serba rancore.

[Potere]

Il mondo è purtroppo in mano agli sciocchi.

Per conquistare il potere bisogna amarlo. Or bene, l’ambizione non va d’accordo con la bontà, ma soltanto col raggiro e con la violenza. Così non già i migliori, ma i peggiori sono sempre stati al potere e vi sono ancora.

[Sapere]

Il sapiente è superiore al re. Un saggio che muoia non può essere sostituito, mentre se muore un re, tutti sono capaci di sostituirlo.

Chi nulla aggiunge alle sue conoscenze, le diminuisce. Chi non cerca d’istruirsi non è degno di vivere.

[Violenza]

Meglio essere tra i perseguitati che tra i persecutori.

***************

Un cordiale saluto a tutti”

 

Max, http://www.simbolosimpatia.com/

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...