MakingART uno tzunami nel mondo dell’arte

“makingART”

Un nuovo movimento artistico

Monza, 5 maggio 2016

 

Come nasce un movimento artistico? In genere come “necessità”, come rottura verso il passato, sull’onda dell’innovazione, sul desiderio di voltare pagina e proporre un nuovo linguaggio, una nuova espressione che rappresenti anche un sentimento comune. Molti periodi della storia dell’arte sono caratterizzati da “movimenti” che hanno rappresentato l’anima di un particolare momento in un ambiente ben definito, se ciò fosse corretto dovremmo forse considerare il caos che caratterizza questo periodo storico come segno di un disordine interiore che emerge anche nell’arte contemporanea.

Attingendo dalla propria anima sensibile l’artista contemporaneo può esprimere un sentimento comune strettamente connesso con il periodo storico in cui vive?

I commentatori che hanno annunciato la morte dell’arte ogni qualvolta l’innovazione ha fatto irruzione proponendo nuovi linguaggi e tecniche innovative, hanno inesorabilmente e storicamente sbagliato.

La fotografia apparve sulla scena attirandosi le critiche più violente (“E’ sorta in questi deplorevoli giorni una nuova industria che ha contribuito non poco a distruggere ciò che di divino forse restava nello spirito francese.” Charles Baudelaire 1859) e la scena si replicò nello stesso ambito creativo quando si presentò l’innovazione digitale con dichiarazioni pubbliche particolarmente funebri.

Si comprese in entrambi i casi che la nascita di nuove tecniche sono in realtà ulteriori opportunità creative, nuovi codici del linguaggio espressivo alla portata di chi li sa e li vuole comprendere e utilizzare.  

Al di là dei discorsi relativi all’unicità e alla riproducibilità delle opera d’arte è forse più consono focalizzare l’attenzione più sull’essenza, sui contenuti che sulla tecnica utilizzata.

E proprio nel momento in cui la scultura è sempre più valorizzata nei musei e nelle collezioni private è arrivata una nuova rivoluzione dettata dalle nuove tecnologie di stampa 3D.

L’arte consiste nell’idea e nella progettazione mentre la realizzazione è affidata ad una sofisticata macchina che riproduce l’opera rendendola fruibile ad ogni tipo di pubblico.   L’area d’azione in cui è nata questa nuova realtà sta mietendo nuovi interessanti volti creativi ai quali è bene prestare attenzione.

MakingART è l’espressione che ha fornito nel mondo dell’arte nuove soluzioni interpretative della scultura classica affidandosi così all’innovazione tecnologica quanto mai al passo con il mondo contemporaneo.

Un nuovo panorama artistico che apre una pagina nuova per molti ancora sconosciuta ma già con nomi d’artisti di buon livello.

MakingART è un nuovo movimento artistico che ora scopriremo e impareremo ad apprezzare attraverso l’alfabeto artistico del futuro.

 

A cura di Alberto Moioli

3dp

3DP sarà presente all’EVENTO PROFESSIONALE DELLE TECNOLOGIE INNOVATIVE PER IL TUO FUTURO

DAL 7 AL 9 GIUGNO 2016 A MILANO FIERAMILANOCITY

entra in FIERA

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...