Genialità e originalità in una serata speciale

di Silvia Ferrara

L’11 giugno 2016 dalle ore 20 per l’intera notte ha avuto luogo la performance artistica “Tutto in una notte” curata e ideata dall’arch. Fausto Brozzi che con la sua originalità ha stupito il pubblico ancora una volta.

Una nota poesia di Kahil Gibran cosi descrive il fascino della notte: “…È silenziosa/ e nell’abito del suo silenzio si nascondono i sogni/. La luna è spuntata/ e per la Luna occhi/ che controllano i giorni. O figlia dei campi, vieni per visitare la vigna degli innamorati.”

Tali versi descrivono il lato piuttosto romantico della location tuttavia la poliedricità dei 50 artisti che han partecipato all’evento “Tutto in una notte” evidenzia come ogni artista espositore abbia creato un percorso esplorativo del tutto personale, unico che si allontana dal romanticismo sopra citato.

Il pioppeto di Viadana in provincia di Mantova è diventato protagonista di tale evento artistico che ha donato al fruitore un senso di immediatezza ed elaborazione “cosmica” che conduce verso l’infinito. I 50 artisti partecipanti a tale evento hanno esposto 50 opere allestendoli in modo originale sulla parte più delicata e piuttosto poetica di 50 pioppi. ( molte poesie narrano il fascino di tali alberi).

L’evento ideato da Brozzi  con la collaborazione di Alfredo Saviola, Andrea Visioli, Roberto Naldini e Cesare Visioli,  è unico al mondo e costituisce un forte messaggio per l’arte e ogni artista ha esposto “se stesso” narrando pagine del proprio excursus talvolta più evidenti, tal’altre con un’eco emozionale piuttosto nascosta.

Il pubblico presente, circa 800 persone, è intervenuto ponendo in evidenza il desiderio di condividere un momento conviviale e di arte sublime.

La serata è stata immortalata dagli intensi scatti di Eleonora Pradella.

L’arte è stata la protagonista assoluta della serata.

Ogni opera “racconta” e alcuni lavori appaiono più dinamici, di un’intensità di esecuzione importante, altri conferiscono al fruitore la possibilità di un momento di riflessione interiore.

Tale idea di Brozzi, pur avendo riscosso un grande successo sia di critica che di pubblico,  purtroppo non è stato seguito nel modo migliore da stampa e media in genere.

Artisti più “chiaccherati” che appartengono a determinate “lobby” al mondo appaiono con una “marcia in più” ma il “tam tam” dei social network e dei Reali appassionati d’arte aiutano a combattere un mondo più falso.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...