Gilda Queiroz e Marta Von Zeidler

Sarà inaugurata il 20 Giugno e proseguirà fino al 20 Luglio la mostra d’arte contemporanea di Gilda Queiroz e Marta Von Zeidler. L’inaugurazione prevista per le ore 18.30 prevede l’incontro con gli artisti e l’apertura ufficiale dell’esposizione.

Le opere saranno visibili presso il Son Cafè Cultural – Praca da Liberdade 450, Patio Interno CCBB a Belo Horizonte.

Alberto Moioli

Será inaugurado no dia 20 de junho e continuará até o dia 20 de julho a exposição de arte contemporânea de Gilda Queiroz e Marta Von Zeidler. A inauguração marcada para as 18h30 inclui o encontro com os artistas e a abertura oficial.

As obras serão visíveis no Son Cafè Cultural – Praça da Liberdade 450, dentro do Pátio CCBB em Belo Horizonte.

Alberto Moioli

Questo slideshow richiede JavaScript.

Annunci

Cristiana Zamboni …. in arrivo il 10 Marzo 2018 ad Arcore

WOMAN AFTER ALL

Mostra di Cristiana Zamboni alle scuderie di Villa Borromeo d’Adda di Arcore.  A cura di Alberto Moioli.

inaugurazione sabato 10 Marzo alle 17.00 con l’intervento musicale del TwoLate

La mostra si avvale anche di due tavole rotonde organizzate per il

Domenica 11 Marzo 2018       ore 17.00                    “ArteVitae-DonnaVitae”  con interventi di:

 Giusy Baffi redattore ArteVitae

  • Alessandra Bettoni caporedattore  ArteVitae
  • Alessandra Casati Scrittrice
  • Claudia Molteni Ryan Scrittrice
  • Cristiana Zamboni Artista 

Domenica 18 marzo 2018       ore 17.00                    “Creatività e libertà nell’arte” con interventi di:

  • Paola Palma Assessore alla Cultura del Comune di Arcore
  • Valentina Fenu  Scrittrice
  • Alessandra Redaelli Scrittrice
  • Serena Redaelli Psicologa
  • Cristiana Zamboni artista

Scarica il Comunicato stampa (clicca qui)

Continua a leggere

EmotivaMente con Sonia Scaccabarozzi e Germana Sironi

Si svolgerà presso la Galleria Cavour 76 la mostra di due artiste particolarmente interessanti.

Sonia Scaccabarozzi fresca del successo dell’ampia mostra  personale organizzata nell’elegante Municipio di Merate (Lc) e in procinto di partecipare, per la seconda volta consecutiva all’Affordable Art Fair di Milano, presenta le sculture e le installazioni che hanno già affascinato pubblico e collezionisti. Per la straordinaria occasione Sonia esporrà alcune opere inedite, le prime opere realizzate nel 2018 in cui la cifra creativa sempre più si avvicina alla lirica poetica che contraddistingue il suo “gesto artistico”.

Germana Sironi, artista particolarmente sensibile che propone uno stile informale dotato di grande eleganza a dimostrazione di una storia espressiva di grande spessore. Anche Germana ha esposto nel 2017 in una grande mostra a Merate in cui ha espresso al meglio la sua raffinata vena artistica attraverso segni iconici che frammentano lo spazio delimitato della tela.

L’arte è un segno, un oggetto e un’emozione reale che raggiunge solo chi sa’ spogliarsi di ogni pregiudizio ed “accogliere” la suggestione che vi è suggerita.

“EmotivaMente” è una mostra da non perdere.

Alberto Moioli

 

Continua a leggere

Manuela Andreoli espone a ROMA alla Camera dei Deputati

Sarà presentata a Roma nell’ambito della mostra allestita presso il Complesso di Vicolo Valdina – Camera dei Deputati in Piazza Campo Marzio a Roma il 13 Dicembre 2017 alle 14.30, l’opera di Manuela Andreoli

 

“L’AMORE VINCE il male” – 100×100 tecnica mista su tela – 2016
 


SEN SHOMBIT a BARBIZON

Le opere di Sen Shombit hanno trovato casa nel Centro Culturale Francese di Barbizon.

collegamenti:

Alberto Moioli web site

Corriere Quotidiano – Speciale Arte

Sen Shombit  – Web site

 

Continua a leggere

Interessanti “tumulti creativi” di Sonia Laiacona a Milano

Sono intervenuto alla mostra di Sonia Laiacona e con vero piacere ve ne racconto alcuni dettagli interessanti.
Sonia Laiacona esce allo scoperto e presenta la sua prima mostra personale mettendo a nudo la propria sensibilità espressiva allo spazio Bioforme di Milano. In mostra il percorso creativo che dallo studio sulle forme anatomiche l’hanno portata ad esprimersi attraverso l’espressione intensa dei volti.
La ricerca e la sperimentazione espressiva di Sonia Laiacona appartiene alla capacità innata di sapersi guardare dentro ed esprimere emozioni e sensazioni attraverso il linguaggio del disegno. Nell’interessante mostra, Sonia, riesce a raccontare il suo percorso artistico ed a affacciarsi ad un momento molto importante del suo “cammino”, quello del confronto con pubblico e critica.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Oggi la giovane artista è ufficialmente sulla scena pubblica e sono ben lieta di poterla presentare in anteprima assoluta augurandole di proseguire questo interessante percorso nel segno della ricerca e della costante sperimentazione espressiva. Sonia Laiacona, di origini siciliane, vive e lavora a Milano. Innamorata dell’arte da sempre ha frequentato il Liceo e l’Accademia di Belle arti di Brera, dove si laurea nel 1995. Immediatamente coinvolta nel laboratorio di decorazioni di interni riesce ad affinare le tecniche decorative senza mai smettere di ascoltare quella “necessità interiore” che oggi la caratterizza proprio nel suo particolare linguaggio espressivo.

Oggi Sonia crea ascoltando la voce della sua anima senza dimenticare mai l’amore dichiarato per gli insegnamenti di Schiele e l’espressionismo tedesco fino a Marras.

E’ lei stessa a scoprirsi nel racconto molto particolare di sè stessa, parole che la rappresentano come un vero e proprio autoritratto.

“L’ossessione per l’eccessiva magrezza, soprattutto nei corpi femminili … corpi senza teste volti senza corpi. Corpi segnati da tormenti mentali, volti segnati da tumulti emotivi. La profondità di uno sguardo fisso ed enigmatico, mai sfuggente, i tratti a volte duri, le espressioni sempre inquiete in cerca di risposte, autoritratti esagerati, parossistici, come è spesso la mia natura, un richiamo ancestrale alle mie origini siciliane nell’uso dei colori: l’arancio ed il rosso del sole e degli agrumi, i toni caldi della terra mediterranea. Gli oli, gli acquerelli, i gessi, le tempere, la biro, nessuna gerarchia, tecniche sempre miste. Nel cammino tortuoso di una vita silenziosa vissuta attraverso le mie opere ho sempre cercato di raggiungere una luce interiore artistica che potesse illuminare le mie incertezze e le mie titubanze portando in rilievo una consapevolezza ancora lontana e tuttora sfuggente. Oggi mi “scopro” in una mostra, dove tutti possiate dare libera interpretazione alle mie opere, dove identificarsi, perché ognuno di noi perché ognuno di noi ha delle segrete sofferenze, intime, profonde, dove un dolore, un tormento può trovare lettura in una immagine, in uno sguardo, in un corpo nudo, in un’emozione astratta.”
la mostra, che merita una visita, resterà aperta fino al 10 Novembre 2017.
a cura di Alberto Moioli

Continua a leggere

Graziano Ferrari espone al Victory 54 di Monza

Nel panorama dei luoghi espositivi non istituzionali, segnalo la mostra di Graziano Ferrari ospitata dal ristorante pizzeria Victory 54 di Monza.

Nel cuore della città della Regina Teodolinda, la lungimiranza dei gestori del locale unita alla sensibilità dell’artista Silvia Brambilla che con loro collabora da tempo, ha preso vita un progetto culturale/artistico di tutto rispetto. http://www.victory54.it/

Graziano Ferrari nel corso di un’annata decisamente positiva grazie alle mostre esposte a Palazzo Visconti di Brignano Gera d’Adda, alla Galleria degli Artisti e alla “Portineria14” a Milano chiude idealmente il 2017 con questa nuova esposizione in cui riesce, abilmente, a sottolineare il suo percorso espressivo dall’informale al divisionismo contemporaneo, altrimenti chiamato “non proiettivo“.

Un  percorso creativo che ora, fino a fine anno, sarà protagonista al celebre VICTORY54 di via Aliprandi Pinalla in Centro Monza. 

Questo slideshow richiede JavaScript.