“Emozioni contrapposte” di Diana Maria Perez

La nuova mostra di Diana Maria Perez a cura di Alberto Moioli

Si inaugura il 22 settembre 2015 alle ore 19.00, in Via Medici 2 a Milano, l’evento espositivo dal titolo “Emozioni Contrapposte”, una nuova mostra personale dell’artista colombiana Diana Maria Perez, in collaborazione con il Consolato della Colombia a Milano.

La selezione delle opere prevede la presenza di molti dipinti inediti e alcune sorprese. L’evento inaugurale prevede una accurata e raffinata selezione di degustazioni e momenti musicali.

La presentatrice dell’evento sarà celebre Stella Piazza, a seguire l’evento sarà allietato dalle note  musicali del violino del m° Torunn Brigitte Sortivik e

Diana Maria Perez

Diana Maria Perez

 

 

dalle degustazioni finger food del Ristorante “Alexander”  di Milano con Davide Gallucio, lo Chef Alessio Algherini e una selezione di pregiatissimi vini di di Olmo Antico

 

Organizzazione a  cura di:  ARTEDIA

 

 

 

dettagli:

EMOZIONI CONTRAPPOSTE

Mostra personale dell’Artista Diana Maria Perez

inaugurazione il 22 Settembre alle ore 19.0o

Dal 22 al 30 Settembre 2015

c/o

Banca Mediolanum – Consorzio 5 – Via Medici 2 – 20100 Milano

Orari di apertura:

Dalle 11.00 alle 13.00 e dalle  14.00 alle  17.30 dal Lunedì al Sabato – fino al 30 di settembre 2015

infoline:    http://www.artedia.net/contact.html                                       mail to:     amoreperez@hotmail.com

 

DIANA MARIA PEREZ

L’alchimia che si crea tra le tonalità e le forme generate, come per magia, nelle opere di Diana Perez proiettano l’attento osservatore in un mondo incantato, una dimensione nuova, particolarmente avvolgente e coinvolgente. La Repubblica della Colombia gli ha dato i natali, ma l’anima artistica di Diana appartiene a mondi che s’intrecciano e lasciano intravedere un percorso che passando dal Giappone e dall’Inghilterra è arrivato fino all’Italia.

La genesi delle opere di Diana poggia su due filoni concettuali molto radicati che prendono avvio innanzitutto dalla conoscenza della storia dell’arte e delle tecniche di pittura, per approdare, con un serio processo di maturazione creativa, a una concezione dell’opera più introspettiva.

I colori delle opere di Diana contengono macchie chiare e scure la cui contrapposizione tonale e concettuale ricorda il contrasto tra l’ordinario quotidiano e la follia incontrollata della psiche umana coinvolta in procedimenti a volte non controllabili.  Colori che trasmettono leggerezza e incoscienza, un volo di emozioni improvvise che si provano solo quando ci si innamora, non è un caso infatti che l’artista abbia studiato e approfondito la filosofia e la scienza del “funzionamento celebrale”. Attraverso queste basi intellettuali le opere di Diana crescono d’intensità emotiva e percettiva grazie a fondamenta conoscitive di notevole spessore. Con queste premesse Diana si trova particolarmente a sua agio nell’indagine di tematiche declinate ai grandi temi della vita che hanno caratterizzato nei secoli il pensiero dei grandi filosofi.

A cura di Alberto Moioli – Dir. Ed. Enciclopedia d’Arte Italiana

Questo slideshow richiede JavaScript.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...